Livello linguistico + Livelli dei corsi

Livelli linguistici

Si segue la Normativa europea comunitaria di riferimento QCER (Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue).

Utilizzo della lingua in semplici situazioni quotidiane: comprendere vocaboli ed espressioni ricorrenti; porre domande semplici, fare osservazioni e reagire in maniera adeguata, formulare semplici affermazioni su persone e luoghi; produrre testi brevi; padroneggiare strutture grammaticali elementari; possedere un lessico di circa 500 vocaboli.

Utilizzo della lingua in situazioni comuni della vita quotidiana e professionale, per esprimere necessità concrete: comprendere testi ed elementi testuali ricorrenti; comunicare in situazioni usuali e in semplici e brevi conversazioni di routine; intrattenere uno scambio semplice e diretto di informazioni su argomenti della vita quotidiana o professionale; riportare oralmente e per iscritto testi brevi e semplici su eventi quotidiani ed esperienze personali; padroneggiare strutture grammaticali differenziate; possedere un lessico di circa 1200 parole.

Comprendere informazioni, comunicazioni e conclusioni in situazioni quotidiane e nel proprio ambito d’interesse e comunicare su argomenti familiari e di routine; scambiare, verificare e commentare informazioni; partecipare a conversazioni su temi familiari, esporre opinioni personali e discutere su temi di proprio interesse; fare resoconti e descrizioni non complessi. Comprendere e utilizzare strutture grammaticali più complesse; possedere un lessico di circa 2000 parole.

Comprendere espressioni linguistiche complesse, anche su argomenti meno familiari; riconoscere, in testi argomentativi, le linee di argomentazione generali e i punti di forza; comprendere testi non complessi relativi alla propria esperienza e ambito d’interesse; comunicare in modo adeguato alle circostanze e con il ricorso a mezzi ausiliari su un’ampia gamma di temi di carattere professionale, culturale e generale, anche in conversazioni più lunghe; motivare e difendere i propri punti di vista tramite spiegazioni, argomentazioni e commenti; esporre e argomentare in maniera sistematica, dopo un’adeguata preparazione, su temi che rientrano nel proprio campo d’interesse, esperienza e conoscenza; padronanza ricettiva e produttiva di testi di cultura generale e padronanza ricettiva di testi specialistici del proprio ambito professionale; riproposizione delle strutture grammaticali.

Comprendere il repertorio linguistico nella sua complessità, cogliendone anche i significati impliciti e le differenze stilistiche; comunicare senza problemi in modo spontaneo ed esprimersi senza sforzo e in modo fluente, anche con interventi più lunghi e complessi e su argomenti di un certo spessore; padronanza di un repertorio lessicale differenziato e utilizzo senza difficoltà di perifrasi; elaborare testi chiari, dettagliati e strutturati su temi complessi, esponendo con abilità argomentativa i propri punti di vista; riproposizione di strutture grammaticali.

Comprendere, analizzare e interpretare qualsiasi tipo di lingua scritta e parlata; comprendere e utilizzare un’ampia gamma di espressioni idiomatiche; usare un vasto repertorio di modificatori del discorso per rendere evidenti sottili sfumature di significato; riformulare in caso di difficoltà di espressione e comprensione; esprimersi in maniera chiara, fluente e strutturata in discussioni e in monologhi, ad esempio conferenze; elaborare testi scritti in uno stile appropriato e con una struttura logica; padronanza delle varie tipologie testuali; riproposizione delle strutture grammaticali.

Numero di unità didattiche (UD) consigliato per livello linguistico

La velocità con cui si può raggiungere un determinato livello linguistico dipende da una molteplicità di fattori: applicazione, motivazione, interesse, esperienza di apprendimento pregressa, età dello studente, intensità delle lezioni ecc.

Le indicazioni date nella tabella seguente valgono a puro titolo esemplificativo.

Livelli
UD Settimane  (Corsi intensivi)
Semestri (ULG DaF)
Semestri (VAAU)
A0 → A1 50 – 100 ca. 3 1
A1 → A2 100 – 150 ca. 6 1 – 2
A2 → B1 100 – 150 ca. 6 1 – 2 1
B1 → B2 200 – 300 ca. 12 2 – 3 1
B2 → C1 200 – 300 ca. 12 2 – 3 1
C1 → C2 300 – 400 ca. 16 3 – 4
  • Corso intensivo di 3 settimane = 72 unità didattiche
  • Corso semestrale serale “ULG DaF/DaZ” = circa 75-85 unità didattiche a semestre
  • Percorso propedeutico per la preparazione agli esami integrativi (VAAU): 216 oppure 288 lezione a semestre.

1 unità didattica = 45 minuti.